Affioramenti

Affioramenti

[…] L’Affioramento è ciò che avviene quando un gran numero di cose – neuroni, batteri, persone – manifesta proprietà che vanno al di là delle capacità di ogni singolo componente, semplicemente mediante la realizzazione di alcune scelte di base: destra o sinistra? Attaccare o ignorare? Comprare o vendere? La colonia di formiche è l’esempio più classico, naturalmente. Tale meta-organismo possiede un’intelligenza e una serie di abilità di gran lunga maggiori della somma delle sue parti: la colonia sa quando esiste del cibo nelle vicinanze, o quando compiere una manovra di evasione, o, incredibilmente, quale sia il numero esatto delle formiche che devono lasciare la colonia per andare in cerca di cibo quel giorno o per respingere un attacco […]

Così Joichi Ito e Jeff Howe nel libro “Al passo col futuro” descrivono cos’è secondo loro il Concetto di Affioramento. Le premesse, qui di seguito descritte, definiscono valori, conoscenze e prospettive etiche che, se condivise, possono giovare  al successo di un progetto e aumentare il valore del lavoro impiegato per condurlo a compimento.

[…] I sistemi affioranti sono basati sulla premessa che ogni individuo all’interno di un dato sistema possieda informazioni esclusive che gioverebbero al gruppo. Tali informazioni vengono condivise quando le persone operano delle scelte su quali idee o progetti supportare o, per toccare un punto cruciale, quando prendono quelle informazioni e le usano per innovare […]

Il concetto di Affioramento viene messo in confronto con l’altro più utilizzato concetto di Autorità che si pone come concetto “più vecchio”. Marvin Minsky nel suo “Principio dell’investimento”, ci aiuta a comprendere la difficoltà che l’uomo incontra quando si trova a dover faticosamente cambiare le sue idee per poter comprendere un nuovo paradigma:

“Le nostre idee più vecchie hanno un indebito vantaggio rispetto a quelle successive.Quanto prima apprendiamo un’abilità, tanto più numerosi sono i metodi che possiamo acquisire per applicarla. Ciascuna idea nuova deve allora competere con la più ingente massa di abiti accumulata dalle idee vecchie” (1)
Tuttavia… 

[…] A differenza dei sistemi autoritari, che rendono possibile solo i cambiamenti graduali, i sistemi affioranti promuovono un tipo di innovazione non lineare che è in grado di reagire  velocemente ai rapidi cambiamenti che caratterizzano l’era delle reti. […]



La comparsa di compagnie (quali HAX o PCH ) che hanno reso disponibili database contenenti enormi quantità di dati relativi ad ogni genere di azienda, che si sono poste come aggregatori delle componenti di filiere produttive personalizzate ha creato un nuovo modello di business che consente, a chi ha un’idea e decide di trasformarla in prodotto, di poterlo fare comodamente dalla propria scrivanie e senza fare magazzino. Oltre a chi concretamente realizza le componenti di un prodotto e le assembla, il processo di produzione prevede di non generare l’offerta prima che sia emessa la domanda.
[..] Per trarre vantaggio dalle opportunità offerte dal nostro nuovo mondo […] abbiamo bisogno che le persone chiamate a prendere le decisioni operino in tempi rapidi, senza tutta la stratificazione di permessi e approvazioni richiesti dal tradizionale modello manageriale basato sul comando e controllo[…] data la consistente diminuzione del rischio economico necessario per fare innovazione, anche le perdite saranno proporzionalmente piccole, i tentativi potranno essere in numero maggiore e i risultati delle operazioni di successo estremamente importanti […] Non deve essere una corsa ad appoggiare qualsiasi proposta rischiosa, ma si chiede agli innovatori e agli investitori di soppesare i costi associati al fatto di fare qualcosa adesso  confrontandoli con i costi associati al fatto di pensare qualcosa in un secondo tempo. Coloro che capiscono più a fondo tale equazione avranno la meglio a mano a mano che la velocità dell’innovazione continuerà ad aumentare […]
Nassim Nicholas Taleb sostiene che “Occorre togliere dal futuro le cose che non appartengono al tempo a venire. Poiché ciò che è fragile alla fine si romperà” (2)
Comprendere e mettere in atto il concetto di affioramento come pratica dei team aziendali, ci può aiutare pertanto a definire con maggiore chiarezza quanto espresso da Taleb.

In corsivo, l’autore.

Tutto quanto raccolto tra […] tratto da “Al Passo col Futuro” di Joichi Ito e Jeff Howe, Edizioni Egea

(1) La Società della Mente, Marvin Minsky, cap.14.6

(2) Antifragile, Nassim Nicholas Taleb